2014 UIM SKY DIVE DUBAI
ROUND 1 
Dubai Grand Prix 
DUBAI U.A.E. 
© MARZIA BENINCASA

Comunicato Hydrofly FIM – Flyboard Italia

Vi informiamo che Global Service Tecnologie Srl, distributore esclusivo per l’Italia della tecnologia Flyboard®, e Federazione Italiana Motonautica, hanno stretto un accordo che prevede la gestione dell’attività Hydrofly a livello sportivo e agonistico su tutto il territorio nazionale.
Per Hydrofly s’intende quella specialità sportiva strettamente connessa all’utilizzo della Moto d’Acqua, in tutte le sue varianti pratiche oggi esistenti (Flyboard, hoverboard, jet-pack, jetovator, jet-blade …).
Nel 2015 la specialità Hydrofly ha ottenuto il riconoscimento ufficiale del CONI in capo alla Federazione Italiana Motonautica.
Questo significa che in Italia, oggi, l’unico soggetto istituzionalmente garante della correttezza e del rispetto di tutte le normative di legge in materia di utilizzo sportivo e agonistico delle attrezzature Hydrofly (Flyboard, hoverboard, jet-pack …..) è la Federazione italiana Motonautica.
Il 2016 è l’anno del primo Campionato Italiano Hydrofly. L’unico Campionato Italiano valido e riconosciuto dal CONI.
Le Associazioni interessate alle competizioni sportive hanno per la prima volta la possibilità di misurarsi in prove agonistiche di livello nazionale e di partecipare al primo Campionato Nazionale della categoria, in condizioni di sicurezza e di garanzia delle coperture assicurative richieste messe in campo dalla FIM.
Anche la Federazione Motonautica Internazionale UIM, vista l’iniziativa del progetto Hydrofly realizzato dalla FIM, ha riconosciuto la nuova specialità Hydrofly in occasione dell’ultima Assemblea Generale tenutasi a Montecarlo nel mese di ottobre 2015 ed ha affidato ad un italiano la rappresentanza del movimento a livello mondiale.
L’affiliazione alla Federazione italiana Motonautica non è un obbligo per l’Associazione Sportiva ma diventa una condizione indispensabile per la partecipazione al Campionato Italiano Hydrofly 2016 ed alle manifestazioni internazionali dell’UIM.
Il riconoscimento della disciplina Hydrofly da parte del CONI, significa altresì, che solo la figura dell’istruttore Hydrofly (Flyboard, hoverboard, jet-pack ….……..) tesserato alla FIM, viene dotata dei requisiti indispensabili al rilascio dei certificati sportivi Hydrofly e può esercitare la sua attività nei centri sportivi riconosciuti dal CONI.
Tutte le informazioni utili per affiliarsi alla Federazione italiana Motonautica, sono presenti sul sito www.fimconi.it (nella sezione Federazione – Circolari); sito che la FIM ha comunicato sarà presentato a breve in una nuova veste grafica, per includeree dare il giusto risalto anche alla nuova disciplina Hydrofly.

Fonte: http://www.fimconi.it/home/article/7E00122C1ED&Ref=EL